Centrale di Valpelline

FORNITURA GIRANTI
L’impianto idroelettrico della Valpelline è il più grande della Valle d’Aosta. Esso ha una sua rilevanza anche a livello nazionale, per la potenza installata di 130 MW e l’alimentazione tramite un dislivello di 1.000 metri dalla diga di Place Moulin, uno tra gli invasi più ampi d’Europa, che consente la modulazione stagionale di un volume di 100 milioni di m3 d’acqua.

La centrale di Valpelline è inserita nel piano di riaccensione nazionale, per la sua caratteristica di poter rendere disponibile una potenza importante in pochi minuti dalla  richiesta, in assenza totale di servizi esterni: essa è infatti autosufficiente attraverso un suo gruppo idroelettrico da 1 MW ad avviamento automatico.

La centrale posta a margine del paese di Valpelline è realizzata in una moderna costruzione ad ampie vetrate e ospita due gruppi generatori azionati da due turbine ciascuno, con una produzione annua di 330 GWh.

Il collegamento tra diga e centrale è realizzato attraverso il canale derivatore in pressione lungo 14.400 metri, del diametro di 2,60 metri e con 2 km di condotta forzata all’aperto, con una portata massima di 16,1 m3/sec.