Centrale di Champagne 2

Rifacimento globale della centrale elettrica:
parti meccaniche elettriche e automazione.

Centrale Champagne 2

È una centrale a serbatoio, con un invaso pari a 60.000 m3, che utilizza le acque del fiume Dora Baltea ed ha una producibilità media annua di 151 GWh. Dall’opera di presa, il canale derivatore si sviluppa in galleria e a pelo libero per una lunghezza di circa 11 Km con una portata di 13 m3/sec.
In località detta “ponte canale” fino al bacino di carico di Introd,
la portata aumenta fino a 17,2 m3/sec.

La condotta forzata ha un diametro di 1.500/1.200 mm. e con un salto di circa 200 mt. alimenta tre gruppi ad asse orizzontale con due turbine e 1 alternatore di potenza installata pari a 14 MVA.

La potenza reale dell’impianto è di 27 MW. L’impianto, costruito nel 1938, utilizza una cabina di trasformazione da 5 a 132kV.

Ultimata nel Maggio 2012.

SCARICA LA BROCHURE

Dati di targa

  • Potenza Installata 39,9 MVA
  • Salto Netto 197 m
  • Portata Massima 16 m3/sec
  • Lunghezza Condotta 700 m
  • Diametro Condotta 2.000 mm
  • Collegamento Rete Esterna 132 kV

Apparecchiature principali

Generatore sincrono trifase a poli salienti (3×13.300kVA, tensione d’uscita 5 kV, 333,3g/min), isolamento statorico realizzato su ogni singola spira con nastratura composta da fibra di mica e cotone (non impregnato);
supporti a strisciamento con superficie di contatto con albero in metallo bianco raffreddato ad olio e triplo sistema di lubrificazione (pompa di sollevamento, pompa di lubrificazione, anelli) completo di sistema di controllo delle vibrazioni; sistema di raffreddamento a circuito chiuso tramite ventole installate sul rotore, con doppio scambiatore aria/acqua e acqua/acqua, doppia pompa di circolazione sul circuito del liquido di scambio (tutte le tubazioni in acciaio inox) costantemente monitorato tramite: pressostati, flussostati, sonde di temperatura e di pressione; sistema di eccitazione statico a tiristori (fornito da ABB);
impianto antincendio a CO2.

Turbina Pelton ad asse orizzontale a doppio getto (6×5.392kW) realizzate
in acciaio inox da fusione monolitica, i cui profili sono stati ottenuti mediante macchinario a controllo numerico a 5 assi che garantisce una lavorazione perfetta; sistema oleodinamico SOD controllato da PLC per la regolazion
e della velocità.

Sistemi elettrici e di controllo

  • N° 3 Eccitatrici statiche del tipo UNITROL F marca ABB, una per ogni gruppo generatore, complete di raddrizzatore a ponte di tiristori
    e Regolatore digitale di tensione.
  • N° 3 trasformatori di eccitazione da 300 kVA ciascuno con rapporto di trasformazione 400/270 V c.a.
  • Celle a 5 kV complete di sezionatori, riduttori e centro stella, per ogni gruppo generatore.
  • N° 3 armadi azionamenti dei servizi di gruppo, uno per ogni gruppo generatore.
  • Armadi Power Center 110 V c.c. e 400 V c.a., completo di trasformatore a secco da 630 kVA con rapporto di trasformazione 5/0,4 kV.
  • N° 5 armadi contenenti tutti gli apparati del sistema di comando, controllo e protezione dei gruppi e d’impianto, l’architettura del sistema
    si compone di 8 PLC di automazione ed è articolata nel seguente modo:
LEGGI TUTTO

Inaugurazione Centrale di Champagne 2